Grandi e piccoli scrittori … in consulenza

E’ da un po’ che non scrivo sul mio blog ma oggi vale proprio la pena di scrivere.  Martedì 8 gennaio 2019 abbiamo sperimentato nel Writing Workshop un nuovo modo di fare consulenza. E’ una idea che mi è nata all’improvviso, nel corridoio che mi portava dalla mia 3I alla mia 2B, dove avevo fatto e mi sarei apprestata a fare Writing Workshop: e se mettessi i ragazzi di seconda B in consulenza con quelli di 3I? No … forse no … e invece si, perché se c’è una cosa che ho imparato è che nel laboratorio il segreto è non aver mai paura di sperimentare. E allora, grazie all’aiuto del collega di Motoria che non mi dice mai di no (grazie Federico!) e di ragazzi sempre entusiasti, l’esperienza è stata definita da ripetere (e io sono d’accordo con loro!). Risultato: 52 ragazzi che passano un’intera ora a darsi consigli sui testi e ad imparare che un testo, a volte, ha solo bisogno di cambiare punto di vista …

I commenti dei ragazzi di 2B e 3I sono raccolti in questo Padlet.

Metti un sabato mattina di quasi estate …

Metti un sabato mattina di quasi estate, un giardino, tavoli, i ragazzi della 2I … poi aggiungi tanta poesia … decidiamo di farci baciare dal sole e dal vento …

Perché scuola e poesia si possono fare in tanti modi e, se la poesia e la bellezza vanno cercate intono a noi, allora la parola d’ordine è uscire, immergersi in qualcosa di diverso, guardare con nuovi occhiali ciò che ci circonda, trovare ispirazione e ispirarsi.

Autobiografia = Ricordo …

Con i miei ragazzi della 2I abbiamo ripreso l’autobiografia … è stato un momento molto intenso … abbiamo focalizzato l’importanza dei ricordi forti, emozionanti, quelli che rimangono vivi dentro di noi e che vorremmo coltivare per sempre, quei ricordi che per il loro ardore lasceranno la loro traccia sulla carta … per sempre.

Siamo partiti leggendo i ricordi divertenti delle Memorie di Adalberto e non poteva mancare un momento di scrittura per riportare alla luce i nostri ricordi importanti che  potete trovare  raccolti in questo Padlet con tutta la loro potenza evocativa …

Ricordo …

Ringrazio i miei ragazzi perché in momenti come questi non si risparmiano mai e grazie al Writing Workshop possono dare spazio alla poesia e all’intensità che hanno dentro.

Speriamo che i nostri “Ricordo” vi facciano venire voglia di prendere carta e penna e cominciare a scrivere il vostro per ritrovare la bellezza di momenti non del tutto perduti, ma solo messi al riparo in qualche luogo del cuore …

In libreria a … creare storie!

Io e i ragazzi della 1B ci siamo recati presso la libreria Amemì per … creare storie!

Nella settimana dedicata a Valentina Edizioni ci siamo dilettati a creare storie con il gioco “Girovagando” e direi che ci siamo proprio divertiti!

Prima abbiamo iniziato assaporando due letture regalateci da Marika …

IMG_1659
Il mondo è tuo di Riccardo Bozzi
IMG_1657
Marika di Amemì

e poi …

IMG_1660
Il buon viaggio di Beatrice Masini e Gianni De Conno
IMG_1658
poesia e immagini

IMG_1656IMG_1654IMG_1655

Ma il bello doveva ancora venire: Girovagando? Pronti e via!

 

Il laboratorio di lettura è anche questo!

Ingrediente base per il laboratorio di lettura è l’incontro e l’immersione con i libri in diverse forme, anche con chi ha fatto della lettura il proprio mestiere di ogni giorno con passione e fatica.

Sono venute a trovarci due ospiti d’eccezione: Marika e Sandie della libreria Amemì di Mirandola.
Con i ragazzi della 2I abbiamo ascoltato, assaporato e gustato “Non smettere di volermi bene” da Ascolta – Salmi per voci piccole di Giusi Quarenghi e Anais Tonelli e un brano de Il club della Via Lattea di Bart Moeyaert.
Abbiamo letto ad alta voce, ascoltato con attenzione e “grandi orecchie e occhi aperti, scritto le nostre riflessioni sul taccuino e poi le abbiamo condivise insieme.

Ci è sembrato giusto coronare questo incontro con un “quickwrite” su cosa significhi leggere, piccole poesie che appenderemo in libreria naturalmente.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un sentito grazie a tutti per questa giornata speciale insieme.

Imparare l’importanza di essere se stessi con gli illustrati

gli ughi

Io e i ragazzi della 2I ci siamo regalati la lettura di “Gli Ughi e la maglia nuova” di Oliver Jeffers, un illustrato che ci ha permesso di riflettere sull’importanza di essere se stessi in un mondo moderno dove spesso l’imperativo è “essere tutti uguali”, l’importanza di diventare dei “Ruperto”, anche quando è difficile e tutti ci sono contro per diventare noi stessi e realizzarci.

Ho scelto La lettura questo illustrato per introdurre il laboratorio di lettura e le tecniche di riflessione sul libro (F. Serafini).

Sfogliando un illustrato – prima puntata

Condividerò presto le riflessioni dei ragazzi che raccoglieremo venerdì in un Padlet.

Ritorno dalle vacanze con …

In 2I abbiamo svolto un’attività di accoglienza per riprendere dopo le vacanze estive.

Ho consegnato ad ogni alunno due post-it: sul primo dovevano scrivere che cosa portavano con se dell’estate per questo anno scolastico, sul secondo invece un obiettivo  o un proposito  per il nuovo anno insieme.

Abbiamo condiviso doni dell’estate e propositi e attaccato i post-it su un cartellone che poi abbiamo appeso in classe.

L’attività è stata molto utile anche per far emergere dai ragazzi temi e argomenti di lettura e scrittura per questo nuovo anno scolastico come l’amicizia e il valore dello stare bene insieme.IMG_0811