Il mio viaggio di “insegnante affamata e folle”

Chi sono

10404384_299032576935693_76225991641114783_n

La mia prima vera passione è stata la Storia Antica, sognavo un dottorato di ricerca e poi, un giorno di novembre del 2004, sono entrata per la prima volta in una terza media come supplente e da allora non ho più smesso di insegnare.

In questi anni di insegnamento ho indirizzato e approfondito la mia formazione in diversi campi: i Disturbi Specifici dell’Apprendimento, il counseling e la prevenzione del disagio scolastico, le nuove tecnologie per la didattica e, recentemente, il Writing and Reading Workshop cominciando il mio viaggio intenso e avventuroso con le Italian Writing Teachers.

Sono docente per passione e questa passione mi ha spinto a far parte del gruppo Italian Writing Teachers e a sperimentare il metodo del Writing and Reading Workshop.

Quando tutto è cominciato e perché …


Ricordo con chiarezza l’inizio della mia avventura: il 21 aprile 2016 ad un corso di formazione sul Project Based Learning (PBL) tenuto nella mia scuola da Jenny Poletti Riz, docente di Lettere e prima in Italia a sperimentare questo metodo.

Travolta dalla sua energia e dal suo entusiasmo, una volta tornata a casa la curiosità mi ha spinto a capire meglio chi fosse e a conoscere le sua didattica, ho iniziato a leggere con interesse le pagine del suo sito dove ho cliccato la parola magica: Writing and Reading Worskshop, ideato dal Teachers College, Columbia University.

Ho mandato subito a Jenny una mail chiedendole una bibliografia di riferimento che non si è fatta attendere … tutta in inglese … e mi sono tuffata nell’affascinante e travolgente avventura del Writing and Reading Workshop.

E’ stato facile capire che era quello che cercavo da tempo! Nonostante i tanti sforzi, i miei alunni non miglioravano e non accrescevano in modo sensibile le loro competenze nella scrittura e nella lettura, la maggioranza dei miei alunni viveva la scrittura e la lettura come “un obbligo scolastico” e non un piacere.

Io stessa, come i miei alunni, percepivo nella didattica di tutti giorni un senso di noia e ho sentito il forte bisogno di innovare e rinnovare il modo di insegnare scrittura, lettura, comprensione del testo, grammatica …

A settembre 2016 ho cominciato a sperimentare il metodo nelle mie classi: una prima e una terza media.

E’ stata una vera e propria rivoluzione, la realizzazione e la condivisione con altri colleghi di un ideale di insegnamento in cui lo studente è davvero posto al centro.

Sarei capace di tornare indietro? Assolutamente no, il mio viaggio è cominciato! E forse anche il vostro …

IWT – Nulla die sine linea

Annunci